Origami
 

La nostra storia

L’Associazione Romana Pro Juventute è stata fondata nel 1953, per volontà di Gaetano Anzalone, imprenditore e presidente della A.S. Roma negli anni ‘70. Nasce nell’immediato dopoguerra negli spazi del Centro San Tarcisio sul Lungotevere Dante, con l’obiettivo di far fronte alla difficile condizione dei ragazzi di strada, degli orfani di guerra e dei minori in difficoltà del quartiere Ostiense-Marconi.
Nel 1954 il Comune di Roma concede l'uso dell'area per la creazione di un “centro di raccolta educativo sportivo per i ragazzi di strada”.
Nel 1973 le attività di accoglienza sono formalmente riconosciute dall'Opera Nazionale per la Protezione della Maternità e dell'Infanzia.
Nel 1984 un gruppo di giovani decide di mettere insieme le proprie vite e costruire una comunità di adulti per l’accoglienza e il sostegno dei minori. Nasce così, anche in relazione ai mutamenti legislativi in materia, la Casa Famiglia “Il Tetto di Lungotevere Dante”, uno spazio dove diverse generazioni di uomini e donne decidono volontariamente di prendersi cura nel loro processo di crescita dei minori in condizioni di disagio familiare affidati ai Servizi Sociali.
A partire dall'esperienza della casa famiglia, l'ARPJ Tetto onlus ha rafforzato la sua vocazione educativa nell’ambito della difesa e della tutela dei diritti del minore, ampliando l’offerta dei servizi proposti. L’Associazione, strutturandosi nel tempo come un centro polivalente, ha affiancato all’accoglienza residenziale interventi educativi, formativi, sportivi e di orientamento ai servizi del territorio rivolti ai minori in difficoltà e alle loro famiglie nelle zone di Ostiense, Garbatella, Marconi, Magliana e Corviale.

Link sezioni interne
 
Facebook
 
 
 
Seguici
Privacy
I dati inseriti non saranno comunicati a terzi, saranno trattati esclusivamente da Associazione Romana Pro Juventute Tetto Onlus nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003. Autorizzo pertanto il trattamento dei dati qui comunicati.
Per informazioni sulla normativa ed i soggetti che utilizzeranno i dati inviati consultare l'informativa alla sezione privacy dedicata.
 acconsento al trattamento dei dati
  Codice di sicurezza
Digitare il numero presente nel riquadro